image-58

 Tel : +39 320 4429098 - redazione@pianetaspettacolo.it


facebook
instagram
youtube
phone
messenger
whatsapp
rettangolo
image-58

REDAZIONE:

c.da Giancata SN - 95121 CATANIA

 

DIRETTORE RESPONSABILE:

Lucia Agata Murabito - OdG n°165131

Registrazione Tribunale di Catania n. 02/2022 - ROC 


Edito da: DIMIS S.r.l.S zona industriale, c.da Giancata s.n.

95121 Catania - P.IVA 05837340875

Proprietà: Dimitri Tosi

image-341

Pianeta Spettacolo Magazine

+39 320 4429098

Cosa mangiare prima di una gara di ballo

2022-04-25 09:00

Marica Musumarra

Approfondimento, 5 consigli,

Cosa mangiare prima di una gara di ballo

Idee e consigli su cosa mangiare prima e dopo una gara di ballo per fare una bella esibizione senza svenire o rischiare di farsi male!

Mangiare bene prima di una gara di ballo è fondamentale non solo per avere le energie adeguate per sostenere la performance, ma anche per per non appesantirsi e garantire all'organismo tutti i nutrimenti necessari. Ecco qualche consiglio utile!


Argomento ampiamente dibattuto, quello in merito all’alimentazione che i ballerini dovrebbero seguire il giorno di una gara importante: molti sostengono che non bisogna appesantirsi, altri ritengono sia fondamentale mangiare abbastanza in modo da avere le energie necessarie per essere performanti.

 

E dato che “virtus in media stat”, ecco qualche linea guida che può tornare utile a tutti i ballerini (professionisti e non) attanagliati dai dubbi:

Se la gara si svolge di mattina

Nel caso in cui la competizione dovesse avvenire al mattino, sarà molto importante prestare attenzione al risveglio e alla colazione:

 

  • bisognerebbe svegliarsi almeno 3 ore prima, sempre tenendo in considerazione eventuali spostamenti; 
  • appena svegli, è consigliato bere un bel bicchiere d’acqua naturale; 
  • la colazione andrebbe fatta circa 2 ore prima della gara, ma dipende molto dai tempi di digestione di ciascun concorrente.

 

Nel caso specifico della colazione, poi, sarebbe opportuno consumare i seguenti pasti:

 

  • una tazza di latte scremato con caffè di orzo, oppure latte senza lattosio (per gli intolleranti) o, in alternativa, un té al limone con miele o fruttosio; 
  • pane tostato o fette biscottate con marmellata di frutta e, volendo, un velo di Philadelphia;
  • in alternativa, andranno bene anche cereali o fiocchi d’avena con della frutta secca, una fetta di crostata o di torta alla frutta;
  • andranno benissimo anche uno yogurt accompagnato da un frutto o una spremuta di agrumi; 
  • per chi preferisce il salato, è possibile sostituire con toast con prosciutto cotto e formaggio. 

 

Prima della gara è possibile assumere caffè espresso per avere ancora più energia. Il consiglio è di avere sempre a portata di mano una borraccia contenente sali minerali e maltodestrine, da sorseggiare tra un turno e l’altro. 

Se la gara si svolge di pomeriggio

Al contrario, se la gara dovesse svolgersi nel pomeriggio, bisogna tenere in considerazione anche il pranzo oltre alla colazione:

 

  • il risveglio non dovrebbe avvenire troppo tardi, in modo da avere la possibilità di fare sia colazione, che pranzo; 
  • bere un bicchiere di acqua naturale non appena svegli; 
  • la colazione sarebbe indicata per le 9.00, per poi pranzare verso le 12.00.

 

Una buona colazione per una gara pomeridiana dovrebbe comprendere:

 

  • latte o té con biscotti secchi;
  • un frutto oppure una spremuta.

 

Per quanto riguarda il pranzo, invece:

 

  • un piatto di pasta o riso bianco abbondante, condito con olio ma senza sugo o pomodoro, al massimo con una spolverata di parmigiano; 
  • in sostituzione si può optare per una mozzarella o del prosciutto magro;
  • per dessert si possono valutare yogurt, torta di mele o di riso.

 

Anche in questo caso, prima della gara è possibile assumere un caffè espresso o una barretta energetica. La borraccia non deve mancare mai. 

Cosa mangiare dopo la gara

Il pasto pre-gara è molto importante, ma lo è anche quello post-gara, che serve a recuperare tutte le energie consumate per la performance. L’ideale sarebbe assumere sali minerali e maltodestrine subito dopo, così come qualcosa di dolce, per poi pranzare/cenare non appena possibile con: 

 

  • un primo piatto a base di carboidrati, vanno bene anche le patate lesse condite con olio extravergine di oliva; 
  • un secondo piatto di carne o pesce con molte verdure;
  • in alternativa, si può optare per del riso condito con olio, un paio di uova sode o del tonno naturale a pezzi. 

facebook
instagram
youtube
phone
messenger
whatsapp

Copyright 2021 © Tutti i diritti sono riservati e proprietà di Dimis srls.

Non perderti niente!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder