image-58

 Tel : +39 320 4429098 - redazione@pianetaspettacolo.it


facebook
instagram
youtube
phone
messenger
whatsapp
rettangolo
image-58

REDAZIONE:

c.da Giancata SN - 95121 CATANIA

 

DIRETTORE RESPONSABILE:

Lucia Agata Murabito - OdG n°165131

Registrazione Tribunale di Catania n. 02/2022 - ROC 


Edito da: DIMIS S.r.l.S zona industriale, c.da Giancata s.n.

95121 Catania - P.IVA 05837340875

Proprietà: Dimitri Tosi

image-341

Pianeta Spettacolo Magazine

+39 320 4429098

7 buoni motivi per fare teatro

2022-08-01 09:00

Marica Musumarra

5 consigli, Rubriche e Format,

7 buoni motivi per fare teatro

Perché iscriversi a un corso di recitazione? I benefici sono tanti, a qualunque età, ma esistono almeno 7 validi motivi per non perdere altro tempo!

Superare le proprie paure, allenare la memoria, fare amicizia: sono solo alcuni degli svariati motivi per i quali grandi e piccini dovrebbero seguire un corso di recitazione!


Il teatro è benefico per corpo e mente, per grandi e piccini, per uomini e donne; in poche parole, per chiunque, indistintamente. Sono davvero tanti, infatti, i motivi per cui bisognerebbe seguire un corso in qualsiasi momento della vita, dall’incremento delle relazioni sociali al superamento di piccole paure personali.

 

Per avere un quadro ancora più chiaro, ecco 7 validi spunti per iniziare a frequentare un corso di recitazione!

1. Vincere la timidezza

Frequentare un corso di teatro vuol dire essere in compagnia e, di conseguenza, dover eseguire degli esercizi di fronte a un pubblico, seppur ristretto, di perfetti sconosciuti. Sicuramente all’inizio sarà difficile e la vergogna potrebbe avere il sopravvento, ma giorno dopo giorno la paura lascerà spazio alla condivisione e alla passione. Altri proveranno lo stesso ma, giorno dopo giorno, si proverà la sensazione di aver trovato una seconda famiglia, dalla quale a fine anno sarà davvero difficile allontanarsi!

2. Allenare memoria e attenzione

Dopo mesi e mesi di prove gironzolando per la cameretta o davanti allo specchio, arriva il fatidico momento di riporre il copione e ripetere le proprie battute a memoria. L’esercizio in questione migliora notevolmente non solo la memoria, ma anche la concentrazione e l’attenzione, due caratteristiche fondamentali per affrontare il palcoscenico e portare a termine un’eccellente esibizione. 

3. Imparare il lavoro di squadra

Organizzare uno spettacolo teatrale non implica solo imparare la propria parte a memoria e recitarla in giorno dell’evento, anzi: comporta anche l’allestimento scenico, la preparazione di trucco e costumi e, soprattutto, l’instaurazione di una complicità con i colleghi che può solo rivelarsi utile quando si è in scena. In fondo, tutti lavorano per lo stesso obiettivo: divertire il pubblico divertendosi! E questo può essere ottenuto solo se si fa lavoro di squadra.

4. Utilizzare correttamente la voce

Solitamente, gli attori di teatro non usano un microfono quando recitano; di conseguenza, è necessario imparare a utilizzare la voce in modo corretto, così da farsi sentire anche da chi è seduto nelle ultime file del teatro senza, al contempo, sforzarsi troppo. Non a caso, in tanti scelgono di seguire un corso di recitazione proprio per risolvere alcuni problemi del linguaggio, come la balbuzie o la dislessia, o della pronuncia, come la R moscia o la zeppola

5. Parlare in pubblico (senza timore)

Se c’è una cosa che il teatro è in grado di insegnare sta nel parlare in pubblico senza farsi intimorire o interrompersi. Riuscire in questa impresa si rivela utile non solo nella vita quotidiana, ma anche e soprattutto in contesti di studio e lavoro: in occasione di una presentazione all’università, della discussione di laurea, durante un colloquio o nel corso di una riunione con dei clienti, quanto imparato aiuterà a “reggere” l’emozione e a fa bella figura.

6. Immedesimarsi negli altri

Recitare vuol dire interpretare un ruolo, che non sempre corrisponde al proprio carattere o alla propria indole. In automatico ci si mette nei panni di qualcun altro, provando le sue emozioni, i suoi sentimenti e il suo modo di pensare. Farlo aiuta a comprendere chi è diverso da noi e a essere più comprensivi e tolleranti, a vivere meglio in gruppo e a saper assaporare le cose belle della vita. 

7. Mettersi in gioco

Infine, recitare spinge a mettersi in gioco e alla prova ogni giorno: si interpretano ruoli diversi, si indossano costumi nuovi, si apprendono nuovi termini, si conoscono persone in grado di arricchire il nostro bagaglio culturale ed esperenziale. Sono in tanti a iscriversi al corso con tanta paura e a uscirne più consapevoli e sicuri, proprio perché sono stati in grado di scoprire i propri limiti e superarli. Bastano impegno, buona volontà e il supporto dei colleghi!


facebook
instagram
youtube
phone
messenger
whatsapp

Copyright 2021 © Tutti i diritti sono riservati e proprietà di Dimis srls.

Non perderti niente!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder